Per la tredicesima volta consecutiva, il Real Madrid  è campione d’Europa. Questa sera, inoltre, per la terza volta consecutiva, i blancos hanno vinto una finale con Zinedine Zidane in panchina. Ma andiamo alla sfida odierna: all’Olympic di Kiev è andato in scena l’atto finale di questa Champions League, che ha messo di fronte gli spagnoli e il Liverpool. La gara comincia con i Reds che fanno la gara, creando diverse palle gol. Al 31’, però, arriva il colpo di scena: Sergio Ramos atterra Salah facendolo cadere e calpestandoli involontariamente la spalla. L’egiziano si fa male ed è costretto ad uscire. Sei minuti più tardi, invece, si fa male Carvajal anch’esso costretto ad uscire per un infortunio che dovrebbe tenerlo lontano dal Mondiale. La prima frazione di gioco, dunque, si conclude a reti inviolate. Comincia il secondo tempo e qui accade l’impossibile: al 51’ c’è un lancio lungo per Benzema che però termina tranquillamente fra le braccia di Karius, il quale cerca subito di allargare il gioco ma così facendo regale involontariamente la palla al francese che fa 1-0. Passano soltanto quattro minuti e la squadra di Klopp pareggia con Sadio Mane, autore di una grandissima partita. Gli inglesi sembrano crederci, ma al 64’ Gareth Bale sigla il gol dell’anno con una rovesciata incredibile, simile a quella di Ronaldo con la Juventus. 2-1 per il Real. Calano i ritmi e i blancos la chiudono ancora con il gallese, ma sopratutto ancora per via di una papera clamorosa del portiere tedesco degli inglesi. Finisce qui, il Real si conferma ancora una volta la “regina” d’Europa!

Share