Si può vivere una “seconda giovinezza” a 22 anni? Si, se ti chiami Gabriel Barbosa, in arte Gabigol. Quei gol che lo avevano portato all’Internazionale per 30 milioni di Euro, e che erano improvvisamente spariti insieme al suo sorriso. Dopo una stagione pessima all’Inter, 9 presenze ed 1 gol, ed una ancora peggiore al Benfica, solo 1 presenza, Gabigol e’ tornato al Santos, sua ex squadra, mandato in prestito dal club nerazzurro al quale e’ ancora legato da contratto, per ritrovare sorriso e gol.

Al Peixe il ragazzo nato a Sao bernardo do Campo, li ha ritrovati entrambi. Infatti dopo 24 gare del Brasileirao e’ il capocannoniere del Torneo con 12 reti. La nuova vena realizzativa di Gabigol dovrebbe proseguire solo fino a Dicembre però, perchè allora scadrà il prestito e dovrà tornare in Italia, forse.

Il dubbio e’ legato alla trattativa che il club paulista intavolerà con la società nerazzurra; per cercare di ottenere un altro prestito, visto che per l’alto costo del calciatore, tentare di “riaquistarlo” e’ utopia. Gabigol, intervistato negli ultimi giorni da una radio brasiliana si dice contentissimo di come stanno andando le cose al Santos. Sa bene che, se non interverranno fatti nuovi, nel 2019 sarà di nuovo all’Inter.

Ma per ora pensa solo a fare bene con il Santos, nel quale si sta rifacendo una carriera.

di Roberto Eder

Share