Cristiano Ronaldo: un nome, una garanzia.

Un ragazzino portoghese, che fin dalla più tenera età calcia quel pallone su un campo di terra battuta sognando di diventare quello che è ora: il calciatore più forte del mondo. Nel corso della sua carriera ha vestito le maglie di Sporting Lisbona, Manchester United e Real Madrid, vincendo tutto.

Un grande uomo che ha contribuito a scrivere la storia del calcio mondiale. Fin dal lontano 2002 c’è sempre stato un feeling tra la Juventus e il giovane portoghese. Ma, a causa di Marcelo Salas, il quale si mise di traverso riguardo un suo possibile passaggio allo Sporting come contropartita tecnica, saltò tutto.

Cristiano Ronaldo ha incontrato diverse volte i bianconeri, battendoli anche nella finale di champions league a Cardiff nella stagione del 2016-2017; fin quando i tifosi della vecchia signora fecero “innamorare” il portoghese applaudendolo all’Allianz Stadium di Torino, nella partita di andata nei giorni dei quarti di finale di Champions League. Ebbene sì, oggi, Cristiano Ronaldo è un calciatore della Juventus. I bianconeri hanno versato 105 milioni di euro nelle casse del Real Madrid, offrendo all’ asso portoghese un contratto di 4 anni a 30 milioni a stagione. Ronaldo è pronto a scrivere un nuovo capitolo della sua storia con la società bianconera.

È stata una grande sorpresa, non solo per i tifosi bianconeri, ma per l’intero calcio mondiale. L’arrivo del portoghese rivoluzionerà il campionato della serie A, dove tutti, dai più grandi ai più piccini si recheranno allo stadio, pronti a godere dello spettacolo che l’attaccante saprà dare. Con l’arrivo di Cristiano Ronaldo, la Juventus ha di certo un’altra percezione del calcio. Sarà sicuramente una squadra più aggressiva, con maggiore voglia di vincere, pronta a lottare per ottenere l’8º scudetto consecutivo, ma soprattutto per arrivare sul tetto d’Europa vincendo la cosiddetta “coppa dalle grandi orecchie”.

Alla fine, vincere non è importante, è l’unica cosa che conta..FINO ALLA FINE.

Share