Prima di sdraiarsi sulla sabbia delle spiagge di Formentera, Ibiza o altre mete esotiche, i calciatori Made in Italy dovranno affrontare le partite di qualificazione ad Euro 2020 contro Grecia (8 giugno) e Bosnia (11 giugno). Nella lista dei 33 convocati, stilata dal CT Mancini, non mancano i giocatori che hanno dato un contributo importante al Fantacalcio, a suon di bonus e ottime prestazioni si sono messi in mostra in questa stagione che ha appena chiuso i battenti.

Nella nostra Top 11 sono presenti delle certezze assolute, dei graditi ritorni e anche un pò di gioventù che non guasta mai: tra i giovani, non figura Kean che ha fatto un’ottima stagione ma avrà il tempo per entrare a far parte di questo speciale undici titolare.

Come in tutte le formazioni che si rispettino, si parte dal portiere. E’ stato molto difficile scegliere il miglior estremo difensore: l’Italia annovera talmente tanti talenti da mettere in difficoltà Mancini stesso il quale è costretto a compiere delle scelte dolorose.

Potremmo inserire Donnarumma, Cragno, Meret ma in questo roster, Sirigu merita la maglia col numero 1 stampato dietro. Mantenere la porta inviolata per ben 15 partite è sinonimo di sicurezza che trasmette all’intero reparto arretrato. Ha salvato a più riprese il suo Torino con parate miracolose e, all’occorrenza, si è rivelato un eccellente pararigori. L’età avanza però l’estremo difensore granata è come il vino: più invecchia e più diventa buono..

In una retroguardia solida e compatta, il nome di Chiellini viene segnalato immediatamente. Il capitano della Juventus e della Nazionale ha confermato il suo essere decisivo nelle partite chiave del campionato oltre ad avere un carisma fuori dal comune capace di comandare la difesa Campione d’Italia senza troppi affanni.
Insieme all’esperto centrale, figurano 2 profili che sono esplosi in questo campionato: stiamo parlando di Izzo e Mancini. Il difensore del Torino è cresciuto in maniera esponenziale sotto la guida di Mazzarri: da calciatore senza infamia e senza lode, è diventato uno dei migliori difensori della Serie A guadagnandosi meritatamente la maglia azzurra e rientrando quasi ogni giornata nei consigli fantacalcio, il giusto premio per un ragazzo che ne ha vissute tante.
Il centrale scuola Fiorentina è stato uno dei perfetti ingranaggi della macchina Atalanta creata da Gasperini. Nonostante la giovane età, ha mostrato sin da subito doti interessanti tanto da insidiare la titolarità di calciatori esperti come Toloi, Palomino e Masiello (i suoi fantallenatori sanno quanto ha inciso il turnover di Gasperini sulle probabili formazioni). Se poi aggiungiamo il suo istinto da bomber di razza (5 le reti realizzate quest’anno), si trasforma in un difensore completo, un sogno per ogni squadra.

CAGLIARI-BRESCIA 22-07-2017 AMICHEVOLE CAMPIONATO SERIE A TIM 2017 -18 SILPRESS / ALBERTO MARIANI . NELLA FOTO . NICOLO’ BARELLA

A centrocampo, c’è un pò di Roma nonostante la stagione dei giallorossi non sia stata tutta rosa e fiori. Pellegrini e Zaniolo sono il nuovo che avanza nel club capitolino (e non solo): le loro qualità sono saltate fuori nei momenti cruciali. Hanno le carte in regola per essere dei giocatori universali, dei jolly abili ad occupare ogni parte della mediana e della trequarti.

In cabina di regia, spicca Sensi che ha trovato in De Zerbi quell’allenatore che sa come trattare ed esaltare giocatori dal talento cristallino. Il regista neroverde possiede un’ottima visione di gioco oltre a dei piedi fatati che trasforma i passaggi in cioccolatini da scartare per gli attaccanti. Con tanta fantasia, ci vuole un pò di sana fisicità e dinamismo che Barella può sicuramente offrire. E’ il faro del Cagliari di Maran, un tuttocampista che mette quantità e qualità a servizio della squadra.

Concludiamo con gli attaccanti guidati dal “sempreverde” Fabio Quagliarella. L’esperto centravanti della Samp ormai non ci sorprende più: le sue 26 reti sono le conferme che l’età è un solo numero, conta quella che ci si sente dentro e in questo caso sembra di essere davanti ad un ragazzo di vent’anni.

A completare il reparto avanzato, figurano Pavoletti, il trascinatore della salvezza del Cagliari con il colpo di testa la sua arma letale, e Belotti, il gallo che è tornato a cantare dopo mesi d’inferno.

Entrambi meritano ampiamente la convocazione in Nazionale perché hanno mostrato quel carattere utile a quest’Italia per rialzare la testa dopo lo shock della mancata qualificazione ai Mondiali.

Belotti in particolare, pur non riuscendo a segnare sempre con regolarità, ha saputo dare un ottimo contributo alla propria squadra con partite di sacrificio, come dimostrato dalla media dei suoi voti fantacalcio.

TOP 11 ITALIA FANTACALCIO:  Sirigu; Izzo, Mancini, Chiellini; Barella, Sensi, Pellegrini, Zaniolo; Pavoletti, Quagliarella, Belotti

A cura della redazione di FantaMaster

Share