La striscia positiva della Gevi che vince da sei partite consecutive è attesa domani alle ore 18 in quel di Capo d’Orlando.

Non ci sono dubbi che gli ultimi arrivi in casa azzurra l’argentino Chiera ed il 38 enne Bagnoli abbiano contribuito alla risalita in classifica della squadra allenata da coach Lulli.

Capo d’Orlando segue a 4 punti gli azzurri che però devono recuperare la partita casalinga contro la Luiss Roma.

Luca Gazineo centro di 2,03 classe 97 alla prima stagione in canottiera azzurra con un minutaggio non elevato finora,presenta l’incontro e spiega il momento della Gevi Napoli e cosa lo ha spinto ad arrivare all’ ombra del Vesuvio.

Chiediamo a Gazineo cosa lo abbia spinto a sposare il progetto Napoli Basket,lui proveniente dal Legnano in serie A2?

“Lo scorso anno ho fatto un esperienza diversa da quella di quest’anno, l’obiettivo comune delle due squadre(Legnano e Napoli) è quello di scalare le classifiche ,per questo ho deciso di sposare il progetto Napoli che ritengo duri nel tempo ed è sempre importante farne parte soprattutto per un giovane come me”.

Chiediamo al giovane centro del momento che sta vivendo la sua squadra risollevata dopo gli arrivi di Chiera e Bagnoli dopo la partenza non certo brillante contraddistinta dalla discontinuità, può puntare ad una posizione migliore dell’ottava piazza nei play off?

“Sicuramente ci siamo rinforzati molto con l’innesto di Chiera e Bagnoli,stiamo lavorando per qualcosa di grande che solo chi è accanto a noi e ci segue può rendersene conto, cioè i tifosi noi atleti e la società,possiamo solo migliorarci”.

Prima di giocare in magli azzurra avevi avuto già modo di conoscere qualche tuo compagno di squadra?

“Conoscevo Dincic,un ottimo ragazzo ed un ottimo giocatore,il resto della squadra in linea di massima era già da me conosciuto”

Chiediamo infine a Gazineo cosa pensa di del coach Lulli sotto il profilo umano e tecnico e come sia il suo rapporto?

“Coach Lulli è un grande professionista,tutto ciò che fa lo fa con la testa,è molto stimato come persona e come allenatore è uno dei motivi per cui ho scelto Napoli.

Ge Vi Napoli Basket dunque che prosegue il suo percorso di crescita affinchè possa davvero entrare definitivamente nei prossimi anni punto di riferimento del basket nazionale.

Share