Lucas Ariel Ocampos ha iniziato come centrocampista, prima di essere avanzato sulla trequarti. Può spaziare però su quasi tutto il fronte d’attacco, prevalentemente a sinistra in un possibile 4-3-3.

Molto forte fisicamente, veloce e bravo ad usare entrambi i piedi, mancino naturale, Ocampos preferisce partire da sinistra; poiché il suo primissimo allenatore nel River Plate, lo fece giocare dietro le punte per poi portarlo nel vivo delle azioni d’attacco. Spesso, quando parte da destra, tende a rientrare per tirare o crossare per un compagno.

Ma non ci solo solamente pregi per il giovane argentino classe 1994: a volte discontinuo e troppo ripetitivo con i movimenti senza palla, dettaglio che Vincenzo Montella cercherà di migliorare per far rendere ancora meglio il giovane argentino ex Monaco e Marsiglia.

Ormai un giocatore del Milan.

Share